LAURA GOTTI : DAL SOGNO DELLA MARATONA EUROPEA ALLA DIALISI

Come si apprende dalla notizia publicata questa mattina sul corriere della sera l’atleta bresciana Laura Gotti avrebbe fatto causa alla Fidal in seguito ad una sbagliata valutazione dei medici della federazione che hanno portato l’atleta 27 enne a correre il 12 agosto 2018 la maratona agli europei di Berlino con una frattura da stress al bacino che l’ha costretta successivamente a sottoporsi alla dialisi per un blocco renale.

Per poter partecipare alla gara Laura Gotti sarebbe stata sottoposta ad un’infiltrazione per curare una semplice infiammazione . Sofferente e al passo negli ultimi chilometri l’altleta riesce comunque a terminare la gara in 3h34’13” contribuendo così al raggiungimento dell’argento a squadre conquistato insieme alle compagne Sara Dossena ,Catherine Bertone e Fatna Maraoui.

La convocazione agli europei di Berlino era arrivata grazie all’inatteso crono stabilito da semi sconosciuta alla Maratona di Milano, tagliando il traguardo in 2h 33′ 22”. Quello che però doveva essere un sogno si è trasformato in un incubo quando una settimana dopo il rientro in Italia, Laura viene ricoverata in Poliambulanza e poi trasferita d’urgenza al Civile dove viene diagnosticato un blocco renale che la costringe alla dialisi.

Con grande determinazione , spesso tipica degli ultramaratoneti come Laura , a gennaio è pronta a tornare per coltivare il sogno olimpico e la sua passione. Contiamo di vederla presto sui gradini più alti del podio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *