ATLETI AFRICANI ESCLUSI DALLA HALF MARATHON DI TRIESTE

27 Aprile 2019

E’ di ieri la spiacevole notizia che gli organizzatori del Trieste Running Festival, manifestazione podistica che si terrà a Trieste dal 3 al 5 maggio prossimo, hanno vietato la partecipazione degli atleti africani alla mezza maratona. La notizia ha fatto subito scalpore, trovando il disappunto di molte persone che sostengono sia un gesto razziale non giustificato, ma gli organizzatori del Festival sostengono che sia una protesta per difendere la dignità degli atleti africani, sfruttati.  Di seguito le parole dette proprio dal presidente del Festival per spiegare tale decisione:

“Basta mercimoni. Quest’anno abbiamo deciso di prendere soltanto atleti europei per dare uno stop affinché vengano presi dei provvedimenti che regolamentino quello che è attualmente un mercimonio di atleti africani di altissimo valore, che vengono semplicemente sfruttati e questa è una cosa che non possiamo più accettare. Troppi organizzatori subiscono le pressioni di manager poco seri che sfruttano questi atleti e li propongono a costi bassissimi e questo va a scapito della loro dignità, perché molto spesso non intascano niente e non vengono trattati con la giusta dignità di atleti e di esseri umani, ma anche a discapito di atleti italiani ed europei che chiaramente rispetto al costo della vita non possono essere ingaggiati perché hanno costi di mercato. Mi spiace se qualcuno se l’è presa, hanno preso una cantonata mostruosa. Ora è il momento che da questa Trieste, città multiculturale, si dica basta allo sport che non è etico. Il nostro obiettivo è che questo non rimanga un fatto isolato ma che si cambi le regole”.

 

Dal mondo sportivo e anche da quello politico,sopratutto dagli esponenti del PD,  arrivano le prime critiche in merito a questa decisione che vede come uniche vittime proprio gli stessi atleti africani che in questo modo saranno gli unici a rimetterci in quanto non potranno partecipare all’evento e non gareggiare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *