I MALEDETTI PODISTI

Ieri, navigando sui social, mi sono imbattuta in questa spiacevole fotografia.

Gli organizzatori della Firenze Marathon informano i cittadini di non parcheggiare dalle ore 01.00 del 24/11 fino al termine della manifestazione per non intralciare lo svolgimento della gara. E si scusano anche per il disagio.

Un cretino ha pensato bene di commentare con le seguenti parole : “ANDATE A CORRERE NEI BOSCHI MALEDETTI PODISTI” !!! 

Da podista mi viene spontaneo farmi delle domande, in quanto non è la prima volta che mi capita di leggere cose del genere e addirittura di sentirmele dire. Proprio lo scorso settembre, in occasione della Mugello Marathon, ho avuto una discussione con un ragazzo del posto perché insinuava che i podisti sulle strade la Domenica danno fastidio. Insisteva dicendomi. “C’è chi deve andare a lavorare ed è rimasto bloccato in coda con la macchina per 10 minuti, c’è chi doveva andare alla messa ed è arrivato in ritardo”. Insomma mille motivazioni che lo hanno spinto a dirmi delle cose a mio avviso assurde. Del tipo ” I cacciatori vanno a sparare nel bosco mica nelle strade, i motociclisti vanno in pista a gareggiare mica nelle strade, chi corre a cavallo lo fa nell’ippodromo mica per strada, i tennisti giocano nei campi non per strada….. perchè voi dovete andare a correre sulle strade di tutti rompendo le palle a chi si vuole spostare in macchina o con i mezzi pubblici? …e chi più ne ha più ne metta! Potrei stare qui all’infinito ad elencare le assurdità che mi sono sentita dire. Corredate poi di offese verso il popolo dei runner.

Dato che io corro solo da 5 anni e prima non praticavo nessun sport mi chiedo cosa spinge le persone a pensare che una manifestazione come una maratona ( o mezza maratona o 10 km ) che porta a molte città visibilità e anche guadagni economici possa essere un danno o un fastidio. Quando non praticavo nessuna attività sportiva non ho mai pensato cose del genere. Anzi, se passava il giro d’Italia dal mio paese andavo a vederlo, se passava una gara podistica andavo a curiosare… perché è bello vedere quante persone si dedicano con sacrificio e passione ad uno sport. L’agonismo, la competizione, i bambini al bordo della strada sempre sorridenti e pronti a batterti un cinque, gli urli di gioia, i pianti di felicità e altre volte di delusione… come può tutto questo essere fastidioso agli occhi di un essere umano? L’unica risposta che riesco a darmi, oltre all’ignoranza della gente, è la non consapevolezza delle emozioni che ti regala la corsa. Forse chi si permette di parlare o scrivere idiozie del genere non sa minimamente cosa vuol dire sudare e faticare per 42 km e magari sono proprio quelle persone che usano la macchina anche per andare al bar che si trova a 500 mt da casa e si incazza anche perché non trova parcheggio!

MEDITANTE GENTE , MEDITATE!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *